© VORTAL 2020

PER SAPERNE DI PIÙ SCARICA IL CASO DI SUCCESSO

DOWNLOAD GRATUITO

SUCCESS CASES

DOMINO'S PIZZA ITALIA

Domino's Pizza, nota catena internazionale di pizzerie, conta su numerosi ristoranti presenti in tutto il mondo. Fondata nel 1960 dai fratelli Monaghan, è oggi una delle più grandi catene di pizzerie degli Stati Uniti. Quello che la rende davvero unica è che la sua pizza è fatta con ingredienti italiani, ed è il motivo per cui ha avuto successo anche in Italia.

FREE
DOWNLOAD

CLIENTE

«La concorrenza tra fornitori comporta risultati importanti in termini di risparmio: il 25% rispetto al budget e un importante risparmio in termini di processo: ci vogliono meno di 10 giorni per gestire le trattative. Sono risultati importanti data la nostra costante ricerca di efficienza e innovazione. Il nostro ufficio tecnico è sempre alla ricerca di modalità per innovare i propri processi e il supporto di VORTAL è stato un facilitatore nell'accelerare il processo di apertura di nuovi punti vendita.»

Nel 2015, ePizza SpA, società a cui Domino’s Pizza fa riferimento per il mercato italiano, aveva già aperto 22 ristoranti in 6 città italiane. Tre anni dopo, grazie a questo successo, Domino's Pizza ha iniziato una collaborazione con VORTAL che, forte dei suoi 20 anni di esperienza nel campo dell'eProcurement, ha potuto aiutare l'azienda ad innovare e ottimizzare i propri processi di acquisto.

Per il 2030, ePizza prevede una forte espansione nel territorio italiano con l’apertura di ulteriori ristoranti. La collaborazione con VORTAL è fondamentale nello sviluppo di una migliore strategia di procurement soprattutto nella categoria edilizia, incoraggiando il contatto con nuovi fornitori, aumentando così la concorrenza e gestendo in maniera efficiente la creazione di nuove gare d’appalto.

CASO DI SUCCESSO

DOMINO'S PIZZA ITALIA

L'Università di Almeria (UAL) è un'università pubblica spagnola che offre formazione a oltre 11.100 studenti e conta più di 850 professori, forte di una delle migliori e più moderne infrastrutture per lo sviluppo dell'insegnamento, della ricerca e della vita universitaria.